Tour de Suisse Women | Pronostico e favorite

Atlete del calibro di Elisa Longo-Borghini, Demi Vollering e Kasia Niewiadoma si affronteranno in questa gara di riscaldamento in ottica Tour de France.

Con le Olimpiadi di Parigi 2024, il calendario del WorldTour femminile è stato costretto a subire delle modifiche, tra le quali spicca il Tour de France Femmes avec Zwift a metà agosto, invece di partire immediatamente dopo la conclusione dell'edizione maschile a fine luglio. Il Giro d'Italia si svolgerà a luglio durante il Tour de France Hommes, ma molte delle pretendenti alla Grande Boucle stanno scegliendo di saltare la competizione nel Bel Paese per mantenersi fresche in vista della lotta per la maglia gialla. Questo significa che il Giro di Svizzera, della durata di solo quattro giorni, sarà l'ultima occasione in cui tutte le principali favorite per il TDFF si affronteranno tra le montagne.

La SD Worx-Protime nella scorsa edizione del Giro di Svizzera ha ottenuto una doppietta nella classifica generale, con Marlen Reusser davanti a Demi Vollering su un percorso tortuoso e mosso. Elisa Longo Borghini ha completato il podio per la Lidl-Trek, mentre Kasia Niewiadoma ha concluso al quarto posto. Quest'anno Reusser non ci sarà a difendere il titolo, ma il resto del podio sì, ed il percorso di questa edizione è più duro che mai. La domanda è: qualcuno riuscirà ad avere la meglio sulla Vollering sul suo terreno preferito? O sarà un'altra occasione per l'olandese affermarsi in vista del Tour?

Percorso

Tappa 1

Tour de Suisse

 

Il Giro di Svizzera femminile inizia col botto: nella prima tappa ci sono quasi 1500 metri di dislivello, il che significa che da subito ci sarà una lotta per la maglia gialla. Con una lunghezza di 7,3 km e una media dell'8,2%, l'ultima salita ci mostrerà chi è in lizza per la vittoria finale del Tour de Suisse Women.

TAPPA 2

Tour de Suisse

La seconda frazione è una cronometro. Con quasi 900 metri di dislivello, le specialiste potranno avere un vantaggio nel tratto iniziale, ma la salita conclusiva consentirà alle scalatrici di lottare per la vittoria di tappa. Sarà sicuramente un'altra giornata fondamentale per chi ambisce alla generale.

TAPPA 3

Tour de Suisse

Con quattro GPM e un circuito conclusivo impegnativo, la terza tappa prevede un arrivo stile classiche delle Ardenne, nella città di Champagne. L'ultimo giro comprende una salita breve e ripida di quattro chilometri, con una pendenza media del 6,7%. Sarà una sfida per le ruote veloci tenere il passo e rimanere attaccate nell'ultima ascesa. La loro capacità di arrivare al traguardo dipenderà in gran parte dalla decisione delle atlete della generale se vorranno sferrare qualche attacco in questa tappa.

TAPPA 4

Tour de Suisse

L'ultima frazione del Giro di Svizzera è un'altra tappa impegnativa. Conta ben 2100 metri di dislivello, anche se la maggior parte dei chilometri in salita sono nella prima parte della tappa, il che dà alle velociste la speranza di poter riprendere il gruppo prima dell'arrivo. Questa tappa è anche l'ultima occasione per chi vuol provare ad attaccare e ottenere vantaggio sugli avversari per la generale, quindi potremmo assistere a dei fuochi d'artificio sin dal via.

FAVORITE

Demi Vollering della SD Worx-Protime è la grande favorita per la vittoria di questo Giro di Svizzera. Finora la ciclista olandese ha avuto una stagione impressionante, vincendo la Vuelta España Femenina pochi mesi fa in modo dominante. Vollering si comporta bene contro il tempo, quindi si troverà a suo agio nella cronometro, e ha ripetutamente dimostrato di essere la più forte scalatrice del gruppo. Con una squadra solida intorno a lei, che comprende atlete del calibro di Niamh Fisher-Black (che ha vinto una tappa nell'ultima edizione della corsa elvetica), la grande domanda è: c'è qualcuna che può battere Demi Vollering?

La Lidl-Trek è una formazione che non accetta la sconfitta prima ancora di correre, e arriveranno in Svizzera con una line-up formidabile. Elisa Longo Borghini e Gaia Realini sono note per lavorare bene insieme quando la strada sale, anche se quest'ultima potrebbe soffrire a cronometro. Amanda Spratt sarà un gregario cruciale per entrambe, il che significa che Lidl Trek possiede una squadra che potrebbe impensierire seriamente la SD Worx nell’ultima prova generale pre Tour.

Altra squadra che in passato ha dimostrato di avere le carte in regola per sfidare la SD Worx è Canyon/SRAM. A guidare il team ci sarà Kasia Niewiadoma, in arrivo da un periodo di altura. L'atleta polacca si è classificata terza al Tour de France Femmes dello scorso anno e ha già ottenuto una vittoria a la Flèche Wallonne Féminine in questa stagione, quindi sa di avere le capacità per poter sfidare Demi Vollering. Anche atlete del calibro di Neve Bradbury, Elise Chabbey e Antonia Niedermaier sono delle forti scalatrici per Canyon/SRAM: tutte hanno la possibilità di lottare per una vittoria di tappa e di proteggere Niewiadoma per la generale.

Oltre alle scalatrici pure, Marianne Vos è un altro grande nome sulla lista partenti di questo Giro di Svizzera. L'atleta della Visma-Lease a Bike ha recentemente vinto la Volta Ciclista a Catalunya Femenina e si addice ai percorsi più impegnativi. Le salite in terra elvetica potrebbero essere troppo lunghe affinché la Vos possa competere per la generale, ma le vittorie di tappa sono una seria possibilità. Lo stesso si può dire di Pfeiffer Georgi del Team dsm-firmenich-PostNL: la britannica è sempre attiva nelle fughe e vede in questa corsa la possibilità di ottenere la sua prima vittoria stagionale. Anche la EF Education-Cannondale può contare su atlete come Kristen Faulkner e Veronica Ewers per animare la corsa.

Oltre ad alcuni dei team WorldTour più importanti, ara Kastelijn dovrebbe essere tenuta in considerazione per la Fenix-Deceuninck. La ventiseienne si è classificata tra i primi dieci alla Vuelta ed è nota per le sue ottime prestazioni in montagna. Lo stesso si può dire per Ingvild Gåskjenn della Liv AlUla Jayco, che si è piazzata nella top-10 in quattro tappe della Vuelta.

PRONOSTICO

É difficile guardare oltre Demi Vollering quando si parla della probabile vincitrice del Giro di Svizzera. L'olandese non ha mai mostrato segni di stanchezza in questa stagione e sembra diventare sempre più forte con il proseguire delle corse a tappe. La SD Worx porta in Svizzera una formazione forte per quella che sembra una prova generale per il Tour de France, quindi la Vollering sarà ben supportata. Chi ha stilato il percorso del Giro di Svizzera ha ideato profili che invitano a correre in modo aggressivo. Per accendere la miccia possiamo contare sulle atlete di squadre come Lidl-Trek, Canyon/SRAM e EF Education-Cannondale.

Immagine di copertina: ASO/Unipublic/Alex Berasategi

Shop now